Sindaco Riace: CasaPound contro la Cgil

Uno striscione con la scritta 'Immigrati tutelati, lavoratori abbandonati', è stato affisso la scorsa notte da CasaPound di fronte alla sede della Cgil Brindisi. Si tratta - spiega CasaPound in una nota - della risposta alla solidarietà espressa dal segretario territoriale della Cgil, Antonio Macchia, al sindaco di Riace, Domenico Lucano, arrestato con l'accusa di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. "Stanotte - ha scritto la Cgil nazionale sul proprio account Twitter - fascisti all'opera a Brindisi, dove è stato esposto uno striscione contro la Cgil. Chi ha a cuore la democrazia farebbe bene a interrogarsi sulle ragioni di questo attacco ripetuto al sindacato che difende i lavoratori, il loro reddito quindi la libertà delle persone". Sull'episodio indaga la Digos di Brindisi. "Un atto infame", lo definisce il coordinatore di 'Art.1-Mdp-Leu Puglia', Ernesto Abaterusso, esprimendo "pieno sostegno alla Cgil Brindisi per l'atto intimidatorio di cui è stata vittima". "Un fatto - rileva il consigliere - estremamente grave che ci dà la misura del clima inaccettabile di odio e intolleranza che si respira oggi in Italia". "Da un sindacato come la Cgil - evidenzia CasaPound - ci aspetteremmo ben altre priorità, soprattutto in una provincia come la nostra, vessata dalla crisi occupazionale e da carenze infrastrutturali". "Solo pochi giorni fa - ricorda il segretario della Cgil Bari, Gigia Bucci - la nostra città ha vissuto sulla sua pelle la pericolosità di queste formazioni con un'aggressione ai danni di alcuni cittadini". "Ribadiamo alle istituzioni - conclude la sindacalista - la richiesta di scioglimento delle suddette organizzazioni come disposto dalla nostra Costituzione".(ANSA).

Altre notizie

Notizie più lette

  1. GoFasano
  2. GoFasano
  3. GoFasano
  4. GoFasano
  5. Brindisi Libera

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Fasano

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...